Vai al contenuto della pagina Vai al menu di navigazione

Studio Legale Fava

Logo dello Studio Legale Fava con immagine di pagine di quotidiani
Ti trovi in: Home > La nostra opinione > Le polemiche infinite

Le polemiche infinite

Di Gianluca Fava - 19/03/2012

Cari lettori gentili lettrici, scusatemi, ma io, certe cose, proprio non le capisco! Non so se per ignoranza, per negligenza, per stupidità o tutto insieme, ma proprio non le capisco!

Se l'articolo 29 della Costituzione italiana vigente afferma che la nostra Repubblica riconosce i diritti della famiglia come "società naturale fondata sul matrimonio" e l'articolo 3 della medesima Carta Costituzionale afferma che tutti i cittadini sono uguali davanti alla Legge senza, tra l'altro, differenza di sesso, perchè si parla ancora, nel nostro Paese, di "permettere" il matrimonio anche agli omosessuali?

La possibilità già c'è, perchè il succitato articolo 29 della Costituzione non lo vieta e a me sembra, per piacere se sbaglio fustigatemi, che tutto ciò che non è vietato, sia permesso!

Se queste affermazioni risultano peregrine, allora mi spiegate meglio cosa sancisce l'articolo 3 della Costituzione? Forse l'omosessualità non è un "sesso", ma un orientamento/gusto sessuale? D'accordo! Allora, vi prego, segnalatemi una norma costituzionale che vieta l'omosessualità!

Se ho scritto cose inesatte, vi prego, mi aiutate a capire perchè si cerca di considerare le Sentenze della Corte di Cassazione (come a esempio la Sentenza n° 4184 emessa dalla I sezione civile e depositata nel marzo 2012) delle Leggi e non interpretazioni di esse, commettendo, a modesto avviso dello stupido che scrive, lo stesso errore commesso nel caso di Eluana Englaro del quale si è scritto nell'articolo "perdonaci Eluana" della presente sezione?

Per permettere quello che, eventualmente, non è permesso dalla testata d'angolo del Diritto italiano vigente, non si deve emettere una Legge di revisione costituzionale e non una Legge ordinaria?

In Italia, non sarebbe meglio riconoscere seriamente e giuridicamente le coppie di fatto (anche eterosessuali), che, esse sì, non sono ammesse dalla Costituzione, atteso che nella stessa si fa riferimento esplicito solo al matrimonio?

Scusate, forse avete ragione, mi è sfuggita una cosa molto importante: in Italia le cose ovvie e semplici, soprattutto se buone e utili, non si possono fare perchè sarebbero a serio rischio di "estinzione" le polemiche infinite!!!

Commenti

Se vuoi commentare questo o altri articoli, puoi unirti agli amici dello Studio Legale Fava che si incontrano tutti i giorni sulla nostra pagina Facebook.