Vai al contenuto della pagina Vai al menu di navigazione

Studio Legale Fava

Logo dello Studio Legale Fava con immagine di pagine di quotidiani
Ti trovi in: Home > La nostra opinione > Un amico fedele!

Un amico fedele!

Di Gianluca Fava - 02/07/2012

Era il 07.03.2011 quando, nell'articolo "il costo della cecità" della presente sezione, si è cercato di denunciare certe "stranezze" che devono subire i non vedenti.

In questa sede, invece, chi scrive desidera illustrare un'invenzione che non si esagera se si definisce rivoluzionaria: l'audiobook.

Esso è un apparecchio autonomo e di dimensioni contenute che effettua la lettura di testi a stampa per mezzo di una voce sintetizzata (maschile o femminile) molto naturale.

Quindi è una sorta di scanner parlante? Di più; infatti, prima di tutto audiobook è in grado di leggere direttamente senza trasmettere prima il testo al computer e poi lo può fare in una delle diverse lingue, scelte al momento. Inoltre, legge correttamente ogni tipo di testo stampato, anche in presenza di più colonne, indipendentemente dall'orientamento orizzontale o verticale con cui le pagine vengono posizionate su di un ripiano di vetro, riconoscendo ogni tipo di carattere a stampa, di dimensioni anche inferiori al millimetro.

Tutte le pagine lette vengono automaticamente numerate e memorizzate all'interno dell'apparecchio, ma possono essere anche successivamente cancellate; ma vi è di più: si può leggere una pagina, una riga, una parola o addirittura un carattere alla volta, nonchè riascoltare le pagine lette in precedenza e tutto, utilizzando i pochissimi tasti di un apposito tastierino a corredo.

Quanto sin qui illustrato, a modesto avviso di chi scrive, potrebbe già bastare a tappare la bocca ai brontoloni cronici; ma lo scrivente non si accontenta e, spinto dall'euforia che il possesso di questo amico fedele ha generato, continua: se si collega all'Audiobook un monitor per PC verrà visualizzato il testo letto, con la possibilità di variare sia l'ingrandimento dei caratteri che i colori.

Inoltre, è possibile anche trasformare i testi letti in file MP3 e riversarli su un CD o direttamente in un lettore MP3 tascabile; ma, per dirla con il compianto presentatore Corrado, non finisce qui!!!

Se si aderisce al servizio Telebook dell'Istituto per ciechi F. Cavazza di Bologna, il quale brilla da sempre per efficienza, competenza, disponibilità e serietà, infatti, è possibile avere già memorizzati all'interno dell'Audiobook oltre 5000 libri di vario genere, immediatamente disponibili per la lettura!

Basta così?

No: Audiobook ha anche al suo interno un lettore audio che permette di ascoltare i brani presenti sui CD, anche in formato MP3 e Daisy e, a differenza di un comune lettore, qui la sintesi vocale legge tutto quello che di solito compare sul display del lettore!

Un'altra importante caratteristica dell'Audiobook è quella di poterlo adoperare anche come un normalissimo personal computer, già dotato di un programma di lettura dello schermo con la sintesi vocale.

Se a tutto ciò si aggiunge che il "mago" in questione funziona a corrente o batteria con un'autonomia, in quest'ultimo caso, di oltre tre ore, richiede solo pochi secondi per accendersi, si autospegne dopo una decina di minuti di inattività, contiene l'elenco telefonico di tutt'Italia facilissimo da gestire e si può facilmente trasportare grazie ad una bella borsa fornita a corredo, non si può non affermare che si sta parlando di un validissimo Amico dei ciechi che, dato da non sottovalutare, non solo è sempre disponibile, ma non sbuffa mai!

Tante altre attività si possono svolgere con audiobook, ma in questa sede si tralasciano per non tediare ulteriormente il gentile e paziente lettore, aggiungendo solo che il costo di detto apparecchio che è di circa 2000 euro, può essere totalmente o parzialmente ammortizzato con l'aiuto dell'A.S.L. anche a Napoli, dove, purtroppo, la sanità è spesso ingiustamente calpestata e denigrata; ma, siamo in Italia, tale aiuto può avvenire solo a seguito del solito, lungo ed inutile iter burocratico!!!

Commenti

Se vuoi commentare questo o altri articoli, puoi unirti agli amici dello Studio Legale Fava che si incontrano tutti i giorni sulla nostra pagina Facebook.

Commento di: paola tecce del 3/7/2012
carissimo Gianluca, mi sembra davvero una innovazione importantissima! Quando la teconolgia è veramente al servizio di tutti e specilamente di chi ne ha più bisogno. Ne sono veramente compiaciuta. Ti saluto cordialmente.
Commento di: Gianluca Fava del 6/7/2012
Cara Paola, sono pienamente d'accordo! Pensa: audiobook, a dispetto del nome, è anche un prodotto italiano; infatti, esso è prodotto da audiologic: una giovane azienda italiana di Padova, nota in tutto il mondo nel campo dell'elettronica non solo per disabili visivi! In Italia, non è tutto da buttare! Ti abbraccio.